INEDITO! “Ricordando nonno Jung e suoi «dintorni»”, Intervista al nipote di JUNG (di Emanuele Casale)

Il nipote di Jung : “Quando lo aprì all’inizio mi resi conto che non potevo farci un granchè con quel libro, perché innanzitutto è scritto in stile gotico ed è molto difficile da leggere, poi non capivo neanche il senso di quello che c’era scritto, era tutto molto strano ciò che riuscivo a leggere, e per questo non mi veniva voglia di continuare, di andare avanti con la lettura.”

Jung Italia

Intervista pubblicata nel n.4 della rivista di psicologia analitica “L’Anima fa Arte” (www.animafaarte.it)
L’intero numero della rivista è scaricabile gratuitamente al seguente indirizzo:
http://www.animafaarte.it/index.php?option=com_content&view=article&id=47&Itemid=27

——————————————————————————————————–

“Ricordando nonno Jung e suoi «dintorni»”,
Intervista ad ANDREAS JUNG,
nipote di Carl Jung, psichiatra e psicologo del XX secolo (1875-1961)
(di Emanuele G. Casale)

A.Jung, Emanuele Casale, A... A.Jung, Emanuele Casale, A….

Emanuele:
– Volevo iniziare subito da qualche domanda che riguarda la sua vita soggettiva in relazione a suo nonno Jung. Mi farebbe piacere conoscere invece qualcosa del suo passato, della relazione con suo nonno, qualche aneddoto che lo include di cui porta il ricordo, qualche insegnamento che lui le ha lasciato, durante il suo periodo giovanile…

Andreas:
– Non posso dire tanto perché sono uno degli ultimi nipoti più giovani, per cui non l’ho visto spesso Jung, l’ho visto molto più spesso in ambiti familiari, ma da solo l’ho visto poche volte insomma…
Abbiamo abitato…

View original post 2.085 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...