L’Economia Comportamentale e gli Elettori Irrazionali

Se l’economia comportamentale ha ragione, questo dimostra che una socialdemocrazia è il prodotto di un sistema politico irrazionale.

Pulgarías

[Di Julian Adorney. Originale pubblicato su Mises Institute il 3 febbraio 2014 con il titolo Behavioral Economics and the Irrational Voters. Traduzione di Enrico Sanna.]

Gli statalisti considerano la recente ascesa dell’economia comportamentale un colpo duro al libertarianismo. Dicendo che le persone sono consumatori irrazionali che si lasciano manipolare facilmente, l’economia comportamentale sembra suggerire la necessità dell’intervento dello stato per salvarci da noi stessi. Nel suo best-seller Predictably Irrational, l’economista comportamentale Dan Ariely sostiene che l’irrazionalità dei consumatori invalida qualunque argomento a favore del libero mercato, ovvero di chi sostiene che le scelte dei consumatori migliorano l’efficienza e la produttività economica. Poiché i consumatori sono irrazionali, dice Ariely, è necessario l’intervento dello stato per regolare l’economia.

View original post 1.012 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...